Torna in campo il Sondrio che, dopo il pareggio casalingo di domenica contro il Crema 1908 nella prima giornata del campionato d’Eccellenza, domani sera alle 20.30 sfida il Desio nella terza e ultima giornata del girone eliminatorio di Coppa Italia di categoria.

I biancazzurri di mister Del Nero si giocano la qualificazione alla fase successiva: sia Poncetta e compagni, sia il Desio, infatti, hanno battuto il Cantù, rispettivamente per 2-0 in casa e per 3-1 in trasferta e guidano la classifica con tre punti. Nei 90 minuti di domani, dunque, c’è in palio un obiettivo importante, ma mister Del Nero preferisce ragionare più a lungo termine.

Contro il Desio, infatti, scenderanno in campo molti giocatori che hanno trovato poco spazio in questo avvio di stagione e in particolare domenica contro il Crema. La scelta del tecnico mira a un duplice obiettivo: <<Ho scelto di lasciare la maggior parte dei ragazzi che hanno giocato domenica – ha spiegato Del Nero – a Sondrio ad allenarsi. Preferisco così anche perché la condizione fisica ancora, come è normale, non è ottimale, e abbiamo un programma preciso da seguire per raggiungere proprio la migliore condizione. Inoltre, questa gara di Coppa Italia sarà un’ottima occasione per chi ha avuto meno spazio per dimostrarmi di essere pronto, di avere voglia di giocare. Questa partita è la loro chance per fare bene e, per me, di valutarli>>.

Proprio per queste ultime considerazioni, nonostante l’ampio turnover non ci si deve assolutamente aspettare un Sondrio dimesso e in tono minore sul campo di Desio: <<Andiamo comunque a fare la nostra partita – ha tenuto a precisare Del Nero – e a dare battaglia. Il Desio è una neopromossa, una squadra giovane, ma che ha entusiasmo e ha già dimostrato ottimo valore battendo il Cantù sia in Coppa Italia, sia nella prima giornata di campionato. Di certo questa trasferta ci servirà per fare esperienza: poi quando arriverà il campionato le cose saranno diverse>>.